Crea sito

WritersEditor Official Store

Il Grinch: il mostro che odia il Natale

Benvenuti nel nuovo episodio natalizio!

Oggi tratterò del libro, “Il Grinch”. Non potevo non parlarne!

Natale è sinonimo di amore, serenità, pace ma in questo libro c’è odio, rabbia e cattiveria!

Ma vediamolo meglio nel dettaglio.       

Il libro

Il Grinch” è un libro scritto in versi, destinato ai bambini, con all’interno varie illustrazioni, scritto dal Dr. Seuss. Venne pubblicato nel 1957.

Il Grinch è un mostriciattolo dal pessimo carattere, cinico, burbero che vive in una grotta nella città di Chi-Non-So e che odia profondamente il Natale.

Alla Vigilia di Natale escogita un piano per impedire la festa. Si traveste da Babbo Natale e fa sparire regali, addobbi, decorazioni, pandori e tutto ciò che può essere legato al Natale.

Si sente soddisfatto per aver commesso questa azione malvagia, ma la reazione degli abitanti della città lo lascia di stucco.

Iniziano a canticchiare pur non avendo regali e doni.

Il libro è molto scorrevole e si lascia leggere con piacere nonostante sia scritto in rima.

Le illustrazioni regalano un tocco in più e donano freschezza al racconto, mi piace l’idea che alcuni particolari siano colorati di rosso,

il grinch illustrato nel libro

Il film

Esistono tre trasposizioni di questo libro. Un film di animazione del 1966, “Il Grinch e la favola di Natale!”.

Nel 2000 un film omonimo con Jim Carrey e nel 2018 un film di animazione intitolato anch’esso “Il Grinch”.

il grinch film di animazione

Il film del 2000 è stato diretto da Ron Howard ed ha avuto un grande successo e numerosi riconoscimenti tra i quali un Oscar al miglior trucco.

Dr Seuss è stato per molto tempo restio a cedere i diritto per trasformare il suo libro in film ma ha fatto bene perché il film è un vero e proprio capolavoro! Per me la più bella ed emozionante storia sul Natale.

Il film è caratterizzato dalla voce narrante che racconta in rima quello che accade nel film, rendendo il tutto una vera fiaba.

Il Grinch è rappresentato come un essere verde, alto, sempre arrabbiato che vive isolato e che ha come un unico amico un cane che traveste da renna.

il grinch con il suo amico cane travestito da renna

Un giorno si presente alla sua porta una bambina, Cindy Lou per invitarlo alla festa di Natale.

Ma quello che non tutti sanno è che il Grinch è così scontroso perché ha vissuto un trauma nel passato, è stato deriso ed umiliato e rivedere le persone colpevoli di averlo trasformato in quel modo susciterà nel Grinch rabbia e voglia di vendetta.

il grinch con la bambina

Cercherà in tutti i modi di rovinare il Natale.

Magistrale l’interpretazione di Jim Carrey con il suo fare buffonesco e con la sua faccia di gomma diventando uno dei personaggi più amati.

La scenografia è magica, molto natalizia e zuccherosa. Sembra di vivere in una favola!

scenografia natalizia

La morale è significativa, il Grinch ruba i regali, i doni, le decorazioni perché così facendo pensa di rendere infelici tutti gli altri. Ma quando vede che non è così capisce che il Natale non riguarda i regali o gli oggetti materiali ma è fatto di amore, gioia, famiglia e bontà.

Curiosità

Per truccare Jim Carrey ogni giorno ci volevano 4 ore e un’ora per struccarsi.

Anthony Hopkins registrò tutta la narrazione del film in un solo giorno.

Il set è stato costruito dietro il Bates Motel e durante una pausa Jim Carrey spaventò con un coltello dei turisti che erano venuto a vedere il famoso albergo di Psycho.

Sono stati utilizzati 600 effetti visivi.

Jim Carrey doveva utilizzare delle lenti a contatto gialle ma erano talmente scomode che a volte le ha dovute togliere.

Il costume da Grinch era una tuta in tessuto spandex ricoperta di peli di yak,

jim carrey nei panni del Grinch

                                                                                                                      Pamela Segnalini